GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE - NOVEMBRE 2018
Nella seconda metà del mese di novembre, la Confcommercio nazionale organizzerà la Giornata di "Legalità, mi piace" giunta alla 6° edizione, Quest’anno sarà incentrata sui fenomeni criminali che riducono la competitività del nostro sistema produttivo, alterano le regole del mercato e danneggiano le imprese del terziario di mercato.
A tal proposito la è stato predisposto un questionario, al quale potete accedere cliccando su “QUESTIONARIO” ed essere compilato in forma anonima online entro il 25 Ottobre.
Si confida, pertanto nella collaborazione di tutti per ottenere il massimo successo dall’iniziativa.
VIDEO PROMOZIONALE
ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO
Nella parte superiore si trova un banner con due simboli rossi, cliccando su questi si passa da una pagina all’altra dopo aver dato la risposta richiesta
 
 
 
FEDERAZIONE MODA ITALIA CONFCOMMERCIO-IMPRESE PER L’ITALIA-DELLA PROVINCIA DI CUNEO HA - ROBERTO RICCHIARDI - DI CUNEO COME NUOVO PRESIDENTE DEL SINDACATO
“Il settore del commercio, ingrosso e dettaglio, di abbigliamento, calzature ed accessori - ha sottolineato il neo eletto Roberto Ricchiardi – è importante all’interno dell’economia locale e nazionale, ma purtroppo gravemente soggetto alle avversità metereologiche e stagionali”.
Titolare di negozi in Cuneo di abbigliamento giovane, di lunga tradizione familiare, Roberto Ricchiardi è stato eletto durante la riunione del nuovo consiglio direttivo del Sindacato tenutasi presso la sede di Confcommercio lo scorso 10 settembre.
“Complimenti e buon lavoro al nuovo presidente Ricchiardi - ha augurato Luca Chiapella – presidente Confcommercio della provincia di Cuneo, sottolineando che è importante l’attività svolta dai Sindacati di Confcommercio, che seguono e si occupano delle esigenze degli associati.
Molte le tematiche da affrontare nei prossimi anni - continua Chiapella – l’innovazione tecnologica del negozio ed il digitale, la formazione continua del personale che deve essere un “consulente personale del cliente”, per questo il sistema confederale mette a disposizione numerosi servizi per accompagnare l’associato nell’attività quotidiana imprenditoriale”.
Roberto Ricchiardi resterà in carica per i prossimi cinque anni, il nuovo Consiglio Direttivo si riunirà a breve per la nomina dei tre vice presidenti, di cui uno vicario e per organizzare incontri per incontrare la base associativa del commercio abbigliamento, calzature ed accessori per discutere sulle problematiche di settore e l’elaborazione di obiettivi su cui lavorare.
“Ringrazio i colleghi e le colleghe del Consiglio direttivo provinciale per la grande opportunità che mi è stata data - ha sottolineato il neo presidente - ed in modo particolare ringrazio il presidente provinciale Confcommercio Luca Chiapella e Luigi Isoardi per l’intenso impegno profuso negli anni di presidenza provinciale e membro di Giunta nazionale di Federmoda Italia. Da sempre – continua Ricchiardi - partecipo attivamente all’attività di Confcommercio ed in particolare del Consiglio direttivo dell’Ascom di Cuneo. Il mio impegno sarà diretto ad una logica evoluzione del negozio di vicinato. La nostra forza è, e deve continuare ad essere, la professionalità e la consulenza che offriamo al cliente nelle nostre attività commerciali”.
Il nuovo consiglio direttivo è composto da: - Micaela Delsanto (Ascom Alba) - Manuela Pecchio (Ascom Bra) - Cinzia Ellena (Ascom Carrù) - Valeria Bellino (Ascom Fossano) - Paolo Marini (Ascom del Monregalese e Zona Cebana) - Gabriella Nardo (Ascom Saluzzo) - Claudio Balansino (Ascom Savigliano). Mentre lo scorso 24 settembre presso l’Ascom di Fossano, durante una nuovo riunione del Consiglio Direttivo, sono stati eletti i tre vice presidenti: - Claudio Balansino di Savigliano (vicario), - Micaela Delsanto di Alba, - Paolo Marini di Mondovì.

 
 
 
RIFORMARE IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE ANDANDO OLTRE LA BOLKESTEIN - LE RICHIESTE DI FIVA-CONFCOMMERCIO E ANVA-CONFESERCENTI
All’Assemblea Nazionale Unitaria, di martedì 18 settembre 2018, le due organizzazioni chiedono al Governo e al Parlamento una riforma del commercio su aree pubbliche che superi la Bolkestein.
All’incontro erano presenti alcuni parlamentari della X Commissione attività produttive ed a questo proposito le due organizzazioni più rappresentative del settore, oltre il 60% delle imprese regolari aderiscono alle due sigle associative, hanno sollecitato:
• l'abrogazione del comma 1181 della Legge di Bilancio 2018 sulle modalità di assegnazione delle concessioni e la previsione di criteri uniformi nel rilascio e rinnovo delle stesse, basati sulla professionalità maturata nel posteggio;
• la rinnovabilità delle concessioni con procedure semplificate;
• l'individuazione di profili di competenza specifica di Stato, Regioni e Comuni al fine di evitare sovrapposizioni normative deleterie;
• norme severe a tutela della concorrenza con sanzioni più mirate ed efficaci contro l'abusivismo e la contraffazione;
• la tutela e la valorizzazione delle aree mercatali attraverso la diversificazione merceologica e l'introduzione di mercati di qualità;
• divieti di incrocio nella partecipazione a società di capitale;
• la promozione del ruolo della formazione tecnica e dell'associazionismo fra gli operatori del settore;
• il rilancio dei mercati tramite politiche di ammodernamento delle aree e degli impianti, linee di credito agevolato per la ristrutturazione delle imprese e l'acquisto di mezzi ecocompatibili, politiche fiscali mirate che favoriscano gli investimenti aziendali.
Vedi il filmato    Il commercio su aree pubbliche in Italia
 
 
 

        UNITI VERSO IL FUTURO
CONFCOMMERCIO INVITA TUTTE LE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CUNEO A LAVORARE UNITE E FARE SQUADRA
Il messaggio scaturito dalla prima convention unitaria delle 10 associazioni svoltasi a Grinzane Cavour
Fare squadra pensando che o ci si salva tutti insieme o non si salva nessuno; prendere coscienza di essere tutti sulla stessa barca in questa epoca di cambiamento verso un futuro che non conosciamo; mettersi in rete non solo tra le imprese della Confcommercio ma anche con le aziende delle altre categorie e settori produttivi; stabilire una vera alleanza tra il pubblico e il privato in tutte le sue articolazioni per far fronte alle sfide della globalizzazione; ricordarsi che per andare lontano bisogna camminare insieme. Sono stati questi i leitmotiv emersi ieri pomeriggio – venerdì 14 settembre, ndr – nel castello di Grinzane Cavour e richiamati a più riprese dai relatori intervenuti a “Universo futuro: commercio, turismo, servizi oggi e domani”, la prima convention organizzata unitariamente dalle 10 associazioni autonome aderenti alla Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Cuneo (Cuneo, Alba, Bra, Carrù, Ceva, Dogliani, Fossano, Mondovì, Saluzzo, Savigliano). In una sala congressi gremita di oltre 250 rappresentanti del mondo delle imprese e delle istituzioni della provincia di Cuneo, per quasi quattro ore è andato in scena un dibattito intenso e un confronto serrato con relatori di altissimo profilo, che ha toccato i temi e le problematiche di più forte attualità per il settore e per tutte le piccole e medie imprese.
L'intero comunicato  Relatori: Il terziario alla sfida digitale   Imprese Territorio Futuro  La Sala:  foto 1  foto 2  Video Istituzionale: Confcommercio della provincia di Cuneo

 
 
 
 
 
 
 
 
 
LA PROVINCIA DI CUNEO AI VERTICI NAZIONALI DI FEDERMOBILI-CONFCOMMERCIO
Guido Brondetta di Centallo eletto nel Consiglio nazionale della federazione dei commercianti di mobili e arredamento.

Recentemente a Milano si è tenuta l’Assemblea di Federmobili, il sindacato dei commercianti di mobili e arredamento aderente a Confcommercio, per la nomina del nuovo Consiglio nazionale della federazione e del Presidente.
Mauro Mamoli di Milano è stato confermato al vertice della Federazione, mentre Guido Brondetta di Centallo, presidente del Sindacato Commercianti Mobili e Arredamento Federmobili-Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo è stato eletto nel Consiglio nazionale della stessa.
La provincia di Cuneo si conferma protagonista nel suo ruolo di primo piano all’interno della Categoria.
“Guido Brondetta eletto nel Consiglio nazionale di Federmobili -Confcommercio – afferma Luca Chiapella, presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo – è l’esempio del grande lavoro che si sta realizzando a livello provinciale e della giusta direzione intrapresa nell’azione sindacale portata avanti da Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo”.
“Ringrazio Luca Chiapella e tutta la Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo per l’appoggio ricevuto in occasione dell’elezione del nuovo Consiglio nazionale di Federmobili-Confcommercio. Come ho già affermato all’atto della mia nomina alla presidenza del sindacato provinciale, dobbiamo andare oltre la vendita del singolo componente d’arredo, proporre nuove idee e collaborazioni. La nostra iniziativa “Rete Professionisti d’Arredo” è un “case history” già allo studio in altre parti d’Italia”.