PRESENTATE LE NUOVE NORME SUL TURISMO ALL’ARIA APERTA CHE RECEPISCONO LE ESIGENZE DEL MERCATO IN CONTINUA EVOLUZIONE
Nuova legge regionale per campeggi e villaggi turistici
Recentemente si è svolta la riunione del sindacato dei campeggi e villaggi turistici Faita-Federcamping della provincia di Cuneo, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia della Granda. Sono intervenuti Tranquillo Manoni, presidente di Faita Piemonte, il vice Battaglia, il tecnico Luigi Sacco ed il Dr. Maurizio Baldini, direttore di Faita Piemonte, oltre ai rappresentanti della Categoria Silvia Ferrero e Fabrizio Fenocchio.
Dopo il saluto del Comm. Giorgio Chiesa, vice presidente vicario dell’Associazione Albergatori Esercenti ed Operatori Turistici della provincia di Cuneo, di cui Faita fa parte, il Dr. Baldini ha illustrato le novità contenute nel nuovo impianto di legge, evidenziano che si tratta di nuove regole per campeggi e villaggi turistici in Piemonte.
Dopo quarant’anni dalla precedente normativa, la Regione Piemonte si è dotata di nuove regole, più attuali e corrispondenti alle esigenze del mercato del turismo all’aria aperta, in continua evoluzione. Oltre a regolamentare l'attività di campeggi e villaggi turistici, declinando le varie fattispecie ricettive come bungalow, case mobili e lodge-tent, particolare attenzione è stata dedicata alle nuove forme di ospitalità open air come glamping.
Inoltre, sono state analizzate le norme urbanistiche, con obiettivo di tutelare il patrimonio ricettivo esistente ma, nello stesso tempo, di consentire l’ammodernamento delle strutture in funzione delle mutate esigenze della clientela. Per quanto concerne i campeggi dedicati alla clientela stanziale, sono state introdotte nuove regole allo scopo di ottimizzare il rapporto tra gli ospiti e i gestori delle strutture.
“Si è trattato di una riunione molto partecipata – ha dichiarato il Comm. Chiesa – che ha evidenziato come la Categoria sia protesa verso un’evoluzione che rispetta ed agevola le esigenze del mercato. È necessario – ha aggiunto Chiesa - che tutti facciano la propria parte nel rispetto dei ruoli e delle regole”.
 
 
 
RECENTE INCONTRO DI MASSIMO CAMIA CON LA GIUNTA ESECUTIVA DELL’ASSOCIAZIONE ALBERGATORI DELLA GRANDA
Albergatori e cuochi: unità d’intenti per il progresso dell’enogastronomia provinciale
La Giunta esecutiva dell’Associazione Albergatori Esercenti ed Operatori Turistici della provincia di Cuneo, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo, ha incontrato lunedì scorso Massimo Camia, chef dell’omonimo ristorante di La Morra.
Motivo dell’incontro, molto amichevole, è stato il nuovo incarico di Camia alla guida dell’Associazione Cuochi Provincia Granda dallo scorso mese di dicembre. L’Associazione nacque alcuni decenni fa all’interno dell’Associazione Albergatori.
“Si è trattato di un incontro molto proficuo – afferma Carlo Zarri, presidente dell’Associazione Albergatori – sia per l’amicizia che ci unisce da tempo, sia per le finalità che entrambe le nostre associazioni perseguono”.
“Ricordo che già nell’edizione 2018 della Festa di Sant’Andrea – precisa Zarri – l’Associazione Cuochi Provincia Granda ha preparato la cena e si ripeterà nell’edizione 2019, nella quale andremo a consegnare riconoscimenti ad albergatori, ristoratori, cuochi e chef che operano nel proprio ristorante”.
“Abbiamo anche riscontrato – conclude Zarri - la medesima esigenza di personale qualificato, che può essere soddisfatta da subito con la collaborazione di GrandaLavoro, agenzia per il lavoro di Confcommercio”.
“Ci siamo ritrovati a descrivere – afferma Massimo Camia - percorsi identici di attività associativa e sindacale, avendo come settori le medesime esigenze. Come l’Associazione Albergatori, anche l’Associazione Cuochi vuole valorizzare i cuochi della provincia di Cuneo, sia quelli delle zone urbane che quelli che lottano quotidianamente con l’isolamento della rete viaria provinciale”.
“Come l’Associazione Albergatori – aggiunge Camia – anche i Cuochi della provincia di Cuneo intendono creare delle sinergie con le scuole alberghiere della Granda, per creare una banca dati che agevoli l’incontro tra domanda ed offerta per la ricerca di personale”.
 
 
 
"COME GESTIRE LE PROBLEMATICHE ONLINE, FIPE-CONFCOMMERCIO METTE A DISPOSIZIONE DEGLI ASSOCIATI IL SERVIZIO SOS RECENSIONI"
II servizio di assistenza, realizzato ad hoc da TripAdvisor per aiutare il mondo Fipe-Confcommercio a risolvere le problematiche derivanti dall'utilizzo della piattaforma online e gestire le recensioni sospette, permetterà alle Ascom territoriali di supportare i singoli ristoratori. Un ulteriore aiuto che va ad aggiungersi al servizio clienti di TripAdvisor, contattabile individualmente da ciascun ristoratore.
Un nuovo aiuto per gli associati Fipe-Confcommercio per risolvere le problematiche derivanti dall'utilizzo della piattaforma TripAdvisor, per gestire le recensioni sospette o i tentativi di vendita di recensioni che arrivano dalle società di ottimizzazione: si tratta del servizio di supporto “SOS Recensioni”, rivolto a tutte le Ascom territoriali e realizzato ad hoc da TripAdvisor. Il servizio, che consisterà in un indirizzo di posta elettronica dedicato in via esclusiva al sistema Fipe-Confcommercio, permetterà alle Ascom territoriali di aiutare il proprio associato nella gestione delle situazioni che necessitano di un supporto ulteriore rispetto a quello che il singolo ristoratore può richiedere al servizio clienti di TripAdvisor. L'obiettivo è aiutare le imprese associate a risolvere tutte le problematiche che possono riscontrare nell'utilizzo della piattaforma e gestire le recensioni sospette. >>> continua
 
 
 
ASSOCIAZIONE ALBERGATORI – CONFCOMMERCIO INCONTRO CON LA CATEGORIA
Successo di pubblico all’esordio con gli incontri con albergatori, cuochi e ristoratori, titolari di pubblici esercizi, operatori del divertimento, dell’ospitalità e dell’enogastronomia della zona di Cuneo
Il Turismo pretende rispetto, legalità, regole precise e partecipazione attiva
Lunedì 25 febbraio scorso è iniziato da Cuneo il ciclo d’incontri dell’Associazione Albergatori Esercenti ed Operatori Turistici della provincia di Cuneo con gli operatori dell’ospitalità e ricettività, dei pubblici esercizi e del divertimento, della ristorazione ed enogastronomia.
“Con il nuovo mandato consigliare iniziato a metà del 2017 – afferma il Comm. Giorgio Chiesa, vice presidente vicario dell’Associazione aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo – abbiamo ritenuto utile effettuare un ciclo di incontri con i Colleghi per un confronto attivo e concreto”.
Questo primo di Cuneo ha visto anche la presenza gradita del Comm. Andreino Durando, nostro presidente onorario, che ha illustrato agli intervenuti le origini storiche dell’Associazione, risalenti all’indomani del termine della lotta di liberazione ed ha affermato la bontà della scelta di far parte di Confcommercio”.
“Ci conforta la buona partecipazione di colleghi – aggiunge Chiesa – ed i contenuti di sicuro valore degli interventi dei presenti e di chi ha scritto perché impossibilitato a partecipare. Il tema principale, ribadito da tutti, è l’assoluta necessità di legalità, rispetto delle regole, del lavoro e della professionalità, pari dignità di fronte alle Amministrazioni comunali ed alle autorità di vigilanza e di pubblica sicurezza, con un riferimento chiaro e preciso alla questione molto sentita delle feste e sagre di paese che negli anni si sono trasformate in vere e proprie attività imprenditoriali e che spesso e volentieri hanno una durata che va ben oltre il classico fine settimana”.
“Siamo favorevoli – conclude Giorgio Chiesa - alla concorrenza ma deve essere leale; pretendiamo di poterci confrontare sul piano dell’offerta turistica con le stesse regole; ci poniamo a disposizione delle Amministrazioni comunali per proporre un patto di collaborazione per la crescita economica e sociale; vogliamo essere considerati parte attiva nell’organizzazione di eventi, portando l’esperienza acquisita in anni di attività nell’ospitalità e ricettività, pubblici esercizi e ristorazione ed il divertimento sano”.
 
 
 
 
leggi articoli           
 
 
 
RINNOVATA L’AREA DIREZIONALE DELLA CONFCOMMERCIO PROVINCIALE
Marco Manfrinato, attuale direttore di Confcommercio Cuneo, succede a Diego Tampalini chiamato a nuovo incarico.
La Giunta di Confcommercio – Provincia di Cuneo, presieduta da Luca Chiapella, ha nominato nella seduta di ieri 17 gennaio, il suo nuovo Segretario Generale. Marco Manfrinato, già direttore dell’Ascom del capoluogo cuneese, succede a Diego Tampalini, chiamato a nuovo e importante incarico presso Ascomfidi Nord Ovest – il Confidi che ha da due anni incorporato l’allora Cooperativa di Garanzia CTS e da pochi giorni Ascomfidi Langhe e Roero, dove è chiamato a ricoprire il prestigioso incarico di direttore territoriale.
“Ringrazio Diego Tampalini per il proficuo lavoro svolto fino ad oggi - dice il Presidente Luca Chiapella - La collaborazione continua in virtù del suo incarico in Ascomfidi Nord Ovest su tutta la tematica del credito, importantissimo per le nostre imprese, e do il benvenuto in squadra al neo Segretario Generale, Marco Manfrinato con il quale collaboro in Confcommercio Cuneo e che, sono sicuro, saprà lavorare con la stessa passione e lo stesso impegno a livello provinciale”.
leggi l'intero comunicato