POS, STOP ALLE SANZIONI PER CHI NON ACCETTA I PAGAMENTI CON CARTE
articolo da Sole 24 ore
Stop alle sanzioni fino a 30 euro per chi, commercianti o professionisti, non accetta i pagamenti con carte. È quanto ha appena deciso il Consiglio di Stato, in un parere depositato il 1° giugno: sotto esame c’è lo schema di regolamento del ministero dello Sviluppo economico di concerto con l’Economia, con il quale si cerca di contrastare il diniego all’utilizzo della moneta elettronica attraverso un meccanismo sanzionatorio.
Il provvedimento, superando le indicazioni generiche della norma madre, faceva riferimento all’articolo 693 del Codice penale, secondo cui «chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a trenta euro». Una soluzione troppo creativa per i giudici amministrativi che, quindi, hanno deciso di bocciare il testo. Rimandando la palla, a questo punto, nel campo del nuovo Esecutivo, che dovrà decidere se e come intervenire.
leggere l'intero articolo
 
 
 
FISCO, ARRIVA PROVVEDIMENTO E-FATTURE CON APP DEDICATA
ENTRATE: SERVIZI WEB PER TAGLIARE BUROCRAZIA E TEMPI. PRONTI ANCHE I CHIARIMENTI PER CESSIONI DI CARBURANTE E SUBAPPALTI PA

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto le regole per la fatturazione elettronica tra privati e come previsto dalla legge di Bilancio 2018, partirà il 1° luglio per le cessioni di carburanti di carburante e per i subappalti della Pa e da gennaio 2019 per tutte le operazioni. Si evidenzia, comunque, che la Figisc (benzinai) e Fnaarc (Agenti di Commercio) sono fermamente determinate ad ottenere uno slittamento dell’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica per i carburanti almeno al 30 dicembre 2018 e per questo sono costantemente aperti dei canali di ascolto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Comunicato Stampa A.E.   Circolare A.E.  Provvedimento A.E.
 
 
 
FIMAA-CONFCOMMERCIO DELLA PROVINCIA DI CUNEO RINNOVATE LE CARICHE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
La saviglianese Simona Trucco nuovo Presidente che sostituisce Giuseppe Baravalle Post President
“Tra i primi obiettivi, del nuovo consiglio, la formazione e la soluzione dei problemi di conformità degli immobili, che rallenta le compravendite e quindi il mercato”. F.I.M.A.A., la Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, la più grande Associazione del settore dell’intermediazione in Italia, con circa 11mila imprese associate per un totale di 40mila addetti, per quanto riguarda la realtà della nostra Provincia, è seconda in Piemonte dopo quella di Torino, come numero di iscritti.
Una presidenza del fare, quindi, che ha già inserito in calendario diversi incontri, come spiega il presidente Trucco: “Abbiamo inserito in calendario degli appuntamenti con i colleghi delle diverse aree della provincia, per capire e conoscere il loro parere e le eventuali problematiche, e con l’ordine degli architetti, il consiglio notarile e l’ordine dei geometri, per presentare il nuovo consiglio FIMAA, confrontarci sulle iniziative future, parlare delle nuove normative del settore e per risolvere insieme le problematiche che si presentano.
leggi il comunicato
 
 
 
          
FISCO E CONSUMI - LAVORO, OCCUPAZIONE E IMPRESA - BUROCRAZIA l'Italia del tempo perso - LEGALITA' - COMMERCIO, LIBERALIZZAZIONI, CENTRI URBANI - TURISMO - CREDITO - COLLEGAMENTI e INFRASTRUTTURE.
Questi gli argomenti esposti ai Candidati presenti
 
 
 
 
DAL 15 FEBBRAIO INASPRITE LE SANZIONI PENALI CONTRO GLI ABUSIVI
Entrerà in vigore giovedì 15 febbraio 2018 la norma che sanziona pesantemente l'esercizio abusivo della professione, attraverso la modifica dell'art. 348 del codice penale.
La legge, partendo dalla riforma degli ordini professionali della sanità, contiene norme volte a contrastare qualsiasi forma di abusivismo ad ampio raggio, anche esplicitamente riferite all'attività di agente immobiliare.
L’iter legislativo della nuova normativa è sempre stato seguito e supportato sindacalmente da FIMAA, sia attraverso l’operato della Consulta Interassociativa che nel contesto della Confcommercio-Imprese per l'Italia.
Già alla prima violazione il trasgressore potrà essere punito con la reclusione da sei mesi a tre anni, una multa da 10mila a 50mila euro e con varie pene accessorie che vanno dalla confisca degli strumenti utilizzati per l’esercizio della professione abusiva alla segnalazione al competente Albo, Ordine o Registro ai fini dell'applicazione dell'interdizione da uno a tre anni dalla professione regolarmente esercitata.
Leggi l'art. 12 della normativa
 
 
 
IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN PROVINCIA DI CUNEO
Tutte le mattine sui circa 33 mercati settimanali della Granda 2.200 addetti di 1.100 imprese invadono piazze e strade per svolgere la Loro attività di commercio al minuto su aree pubbliche. Un grande Ipermercato all’aperto dove l’ambulante, in sintonia con i consumatori, offre tutti i generi di prodotti da quelli alimentari a quelli non alimentari di vario genere.
I mercati sono un punto di incontro non solo di cittadini di vari ceti sociali, nazioni ed etnie ma anche di turisti
che apprezzano i prodotti di cui il mercato ambulante a la sua peculiarità principale la frutta, la verdura il pesce fresco oltre ai corretti consigli sulla corretta modalità di consumazione e ad un prezzo competitivo. Inoltre l’atmosfera e la vivacità di un mercato è anche un’attrattiva turistica per la città.
Analizzando i dati di un recente studio – commenta Gualtiero Chiaramello presidente provinciale Fiva – risulta che, al Registro Imprese della Camera di Commercio, in provincia di Cuneo sono iscritte 1.193 ditte che rappresentano il 20% delle imprese del commercio di vendita al dettaglio.
Leggi tutto l'articolo       Vedi video istituzionale Fiva
 
 
 
ASCOM - CONFCOMMERCIO SAVIGLIANO: RINNOVO CARICHE SOCIALI
L’Associazione Commercianti della zona di Savigliano Confcommercio, ha provveduto al rinnovo delle cariche per il prossimo mandato quinquennale. A seguito della formazione del nuovo Consiglio Direttivo generale avvenuta nel mese di novembre 2017, nel mese di gennaio 2018 nella prima riunione, il nuovo Consiglio ha effettuato al proprio interno le nomine delle principali cariche sociali. Tutte le nomine sono state formalizzate con il consenso unanime dell’intero Consiglio Direttivo e vedono la riconferma per il secondo mandato del Presidente uscente Agostino Gribaudo affiancato alla Vice Presidenza da Simona Trucco. Si è contestualmente proceduto alla nomina della Giunta Esecutiva che costituirà la cabina di regia per i prossimi 5 anni di una delle principali associazioni di categoria del territorio provinciale.
Leggi l'intero comunicato