Banca Alpi Marittime stanzia cinque milioni di euro in collaborazione con Confirete, a favore degli associati Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo

Banca Alpi Marittime stanzia cinque milioni di euro in collaborazione con Confirete, a favore degli associati Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo

Intesa per sostenere le necessità di finanziamento delle micro e PMI della Provincia di Cuneo e del Piemonte

Venerdì 8 settembre a Carrù, presso la sede della Banca Alpi Marittime, è stato siglato l’accordo che prevede lo stanziamento da parte della banca di un plafond di 5 milioni di euro a favore delle micro e PMI piemontesi socie della Banca e del sistema Confcommercio della provincia di Cuneo e di Confirete.

All’incontro erano presenti: Gianni Cappa, Presidente della Banca Alpi Marittime, Giuseppe Peirotti, Direttore Generale della Banca Alpi Marittime, Luca Chiapella, Vicepresidente di Confirete e Presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo e Marco Manfrinato, Segretario Generale di Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Cuneo.

Grazie a questo plafond Banca Alpi Marittime intende sostenere le esigenze finanziarie delle micro e PMI, nei loro programmi di rafforzamento e crescita, continuando così a supportare il territoriale e il tessuto imprenditoriale locale, in forza della radicata vicinanza delle due strutture sui territori di riferimento e del ruolo del sistema associativo Confcommercio della provincia di Cuneo e Confirete.

Il plafond è finalizzato al rilascio di finanziamenti, con importo massimo di 150 mila euro e durata massima di 7 anni, per avvio attività̀, acquisto impianti, macchinari, arredi, ristrutturazione locali, acquisto azienda o ramo d’azienda, assunzione e formazione di personale, acquisto scorte e sostegno alla liquidità (solo se congiuntamente ad altre finalità).

«L’accordo sottoscritto con Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo conferma l’attenzione alle piccole e medie imprese del nostro territorio, - afferma il Presidente di Banca Alpi Marittime, Gianni Cappa – con particolare attenzione a quelle imprese che operano nei settori maggiormente impattati dagli effetti della pandemia e della successiva inflazione. Il costante dialogo con le associazioni di categoria è una strategia premiante, perché ci aiuta a comprendere maggiormente le esigenze delle imprese e ci permette di proporre più velocemente soluzioni in grado di rispondere alle loro reali necessità».

«Il plafond che abbiamo siglato – commenta Luca Chiapella, Vicepresidente di Confirete e Presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo – rappresenta la conferma della storica collaborazione esistente sul territorio tra la Banca Alpi Marittime e Confirete, il Confidi vigilato da Banca d’Italia, riferimento del sistema Confcommercio. Nel solco di precedenti favorevoli accordi di collaborazione, Confirete e Banca Alpi Marittime – sottolinea Chiapella - con questa iniziativa ripropongono una rinnovata disponibilità a sostenere le esigenze finanziarie delle aziende piemontesi, con un occhio di riguardo alla condivisa mission di supporto territoriale al tessuto imprenditoriale locale, in forza della radicata vicinanza delle due strutture sui territori di riferimento e del ruolo del sistema associativo Confcommercio».